Ondate di caldo: ecco alcuni modi per raffreddare casa senza condizionatore


Con la crisi climatica le estati sono e saranno sempre più calde, dunque occorre trovare soluzioni intelligenti e sostenibili dal punto di vista energetico. 

Ecco alcuni pratici consigli per raffreddare la vostra casa senza ricorrere all’utilizzo del condizionatore.

1 – Quando aprire le finestre: Mentre è fondamentale lasciare aperte le finestre durante la notte per far circolare l’aria più fresca, di giorno le finestre possono far entrare calore, così bisogna assicurarsi di bloccare il calore con tende o persiane durante le ore più soleggiate della giornata. Esistono anche film di plastica per vetri che possono ridurre la temperatura interna della casa e non privare della possibilità di veder fuori dalla finestra; o ancora, spruzzare con acqua fredda le tende della finestra aiuta a rinfrescare una stanza.

2 – Materiali isolanti: Tutto ciò che aiuta a mantenere la casa più calda in inverno serve anche a mantenerla più fresca in estate. Usare materiali isolanti abbassa i costi energetici mantenendo il calore all’esterno e l’aria fresca all’interno. Se si posseggono molte condotte di aerazione, è consigliabili chiudere quelle non necessarie, specialmente se sboccano su pareti esterne soleggiate.

4 - Elettrodomestici meglio di notte: Generalmente gli elettrodomestici emanano una notevole quantità di calore. È consigliato usare forni, cucine, lavastoviglie e lavatrici e asciugatrici per le ore serali quando le temperature compensano la loro produzione di calore

5 - No a lampadine a incandescenza: Il passaggio a lampade di tipo Led, più efficienti e sostenibili, possono avere un buon impatto anche sulla temperatura dell’abitazione.

Condividi l'articoloShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on Facebook